+39 0444 40 16 64

 info@biocentrobenessere.it

Venerdì, 07 Luglio 2017 14:35

PELI... DOMANDE E RISPOSTE

Nel corpo umano il palmo della mano e la pianta del piede sono le uniche parti completamente prive di peli. I follicoli piliferi presenti nella pelle di un individuo adulto sono circa 5 milioni, di cui 100.000 sul cuoio capelluto. La differenza numerica dei follicoli legata al sesso o alla razza sono minime, mentre l’avanzare dell’età ne determina la diminuzione: da circa 615 follicoli per cmq tra i 20/30 anni a circa 435 dopo gli 80 anni. Il pelo terminale adulto può iniziare il suo sviluppo come un pelo vellus (un pelo morbido, corto e sottile) e tornare, dopo anni, a questo stato, come per esempio nel naturale processo di invecchiamento.

Con quale velocità ricrescono i peli?
I peli crescono a una velocità media di circa 0,2-0,3 mm al giorno: questo spiega il motivo per cui, quando si parla di metodi di rimozione superficiale dei peli, come ceretta,rasoio o depilatori elettrici, le donne avvertono una leggera ruvidità dopo qualche giorno quando ricomincia la crescita. La velocità di ricrescita è determinata da fattori biologici, non dipende dall’alimentazione, ma potrebbe essere influenzata da alcuni farmaci.

I peli variano da persona a persona?
Certo sono unici come le impronte digitali, anche se  le differenze sono minime. I peli biondi, chiari, normalmente sono essere più sottili rispetto a quelli scuri,neri e castani, comunque lo pessore ridotto, dei peli chiari, non corrisponde al numero di peli, ma al diametro di ogni singolo pelo. I peli neri, come quelli delle popolazioni dell’Asia orientale, misurano approssimativamente 90 micron, mentre i peli biondi come quelli degli scandinavi misurano circa 60-70 micron.

Le donne hanno i peli più sottili di quelli degli uomini?
Sì, ma il loro spessore è ingannevole: ogni pelo è resistente quanto un filo di rame di uguale spessore. Inoltre i peli sul viso di un uomo sono molto più folti rispetto a quelli presenti sulle gambe o sotto alle ascelle di una donna, a tal punto che, in media, la barba degli uomini ha quasi lo stesso numero di peli presenti sulla parte inferiore delle gambe e ascelle di una donna messe insieme.

I peli crescono più velocemente in alcuni periodi dell’anno?
Nessun esperto ha ancora stabilito se le condizioni climatiche influiscano sulla ricrescita dei peli. Sicuramente e’ più una questione ormonale che stagionale.  In gravidanza,  molte donne hanno peli più spessi, anche se la crescita non è maggiore: più è alta la presenza di estrogeni più si allunga la fase di crescita dei peli, che si riducono nella fase restante, per cui compaiono più lentamente, dando l’impressione di avere uno spessore maggiore.

Basta una sola seduta?
No, una sola seduta non basta; la scienza e la ricerca hanno confermato che la frequenza d'onda corretta per colpire il bulbo pilifero è in fase Anagen. Come ben sappiamo il pelo ha molteplici ricrescite e le cause sono molte (cerette troppo frequenti ad esempio ogni 15 giorni, rasoio ogni altro giorno, creme depilatorie, dischetti abrasivi ecc..) per questo motivo una semplice seduta non basta per colpirli tutti ma servono dalle 10 alle 12 sedute in base 
Di seguito un breve riassunto del ciclo di vita del pelo (il pelo non colpito in fase Anagen viene traumatizzato e impiegherà più tempo a ricrescere, per questo motivo le sedute non vengono fatte una volta al mese ma vengono suddivise nell'arco di 15-24 mesi; tempo necessario perchè tutti i peli arrivino in fase Anagen

Il trattamento è doloroso?
Il trattamento è indolore e piacevole, poiché si lavora in modo selettivo: tuttavia il dolore è soggettivo e varia a seconda delle persone, in questo trattamento parliamo di indolore ma ci sono zone più delicate come le parti intime e il baffetto dove si può avvertire un pò di fastidio (ciò non è paragonabile al "dolore dello strappo della ceretta").

Perché acquistare un pacchetto di sedute laser a diodo e non pagare ogni volta la singola seduta?
Pagando un servizio ogni singola volta si rischia di non rispettare il programma stabilito delle 10-12 sedute e di non ottenere i risultati stabiliti, inoltro pagare a ogni singola seduta il prezzo viene mantenuto quello da listino. Il vantaggio di acquistare un pacchetto è che ci si impegna ad acquistare il numero di sedute stabilite garantendo così il risultato, inoltro con l'acquisto del pacchetto le sedute saranno scontate del 40% portando così ad un notevole risparmio.

E' possibile fare una consulenza gratuita?
Certamente, basta contattare il centralino è fissare un appuntamento; la consulenza è gratuita e la beauty farà provare su una piccola zona il trattamento in modo da capire al meglio come funziona.

Le sedute possono essere fatte anche su persone abbronzate e scure?
Si, le sedute si possono fare su tutti i tipi di pelle; anche nel periodo estivo. Dei piccoli accorgimenti: evitare l'esposizione solare nei 3 giorni prima e nei 3 giorni successivi al trattamento in modo da evitare l'insorgere di macchie e applicare una crema protettiva per maggior protezione.

Perché preferire il laser a diodo alla luce pulsata?
La luce pulsata, pur restando una tecnologia  ancora all'avanguardia ed efficace e soprattutto versatile potendo trattare anche macchie, acne, teleangectasie e ringiovanimento cutaneo ha, tuttavia, delle caratteristiche che la pongono in inferiorità, per quel che riguarda la fotoepilazione, nei riguardi del Diodo Laser. Vediamo di analizzarne i motivi.  Il diodo laser 808 nm emette solo luce rossa pura con lunghezza d'onda di 808 nm, ideale per colpire più efficacemente il cromoforo melanina.  Invece la luce pulsata emette, tramite il filtro dai 600 nm ai 1200 nm, luce rossastra (arancio, rosso, porpora).  Con i trattamenti di luce pulsata dunque la pelle non si riscalda a sufficienza per mancanza di luce rossa pura.  Altra luce, oltre a quella rossa, viene inutilmente assorbita dalla pelle. Nel caso del diodo laser invece tutta la luce viene assorbita dalla pelle, trasformandola in calore. Il fascio di luce utilizzato nella luce pulsata può essere tollerata solo da alcuni tipi di pelle (fototipi termine corretto).

Ultima modifica il Venerdì, 14 Luglio 2017 09:15
Questo sito utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui
  Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Continua